Rifacimento del sistema impermeabilizzante della copertura del Prosciuttificio Selva Alimentari SpA - San Daniele del Fruli (UD)

La Curati Asfalti srl  ha acquisito e sta realizzando la commessa per il rifacimento del sistema impermeabilizzante della copertura dello Stabilimento produttivo della Selva Alimentari SpA, sede di lavorazione e stagionatura dei famosi Prosciutti di San Daniele del Friuli (UD) per una superficie effettiva di circa 5.700 mq. La copertura lamenatava l'inzio di alcune importante infiltrazioni di acqua all'interno della struttura produttiva, situazione alla quale la proprietà ha quindi immediatamente e correttamente deciso di porre rimedio definitivo

La nostra Società, in stretta collaborazione con lo Studio PROGECO di Latisana (UD), nella persona del tecnico di fiducia del gruppo industriale, Geom. Lorio Murello, ha proceduto ad un'attenta disamina preventiva dello stato di fatto dell'esistente sistema impermeabilizzante, anche per mezzo di ripetuti sondaggi della stratigrafia attualmente in opera, così da poter "fotografare" la condizione di esercizio del "sistema copertura" e valutare la tipologia di intervento più idoneo alla risoluzione dei problemi manifestati.

Il sistema impermeabilizzante esistente presentava diverse importanti problematiche, evidenziate dai numerosissimi e diffusissimi tentativi di riparazione a cui era stato sottoposto recentemente. Riparazioni consistenti in semplici sovrapplicazioni di ulteriori strati di membrane bituminose in formato di strisce e pezze, in particolar modo in corrispondenza di tutte le sovrapposizioni dei teli delle vecchie membrane. Questo, sommato alla significativa presenza, in alcune aree della copertura, di corrugamenti, deformazioni e leggeri rialzamenti delle stesse membrane, ha indicato con chiarezza che una delle principali cause di tali manifestazioni era certamente da ricondurre ad un insufficiente / errato / non corretto sistema di fissaggio del pacchetto installato. 

Un sistema di fissaggio non correttamente installato, al punto tale che i singoli fissaggi risultavano letteralmente "estratti" dalla struttura ove erano stati ancorati, la presenza di importanti spessori di materiale termoisolante di natura termoplastica, quindi fortemente sensibile alle elevate temperature, la pressoche totale mancanza di qualsiasi propedeutica manutenzione ordinaria, quale ad esempio anche la semplice verniciatura protettiva, hanno fatto si che l'elemento di tenuta risultasse libero di essere sottoposto alle sollecitazioni dovute alle dilatazioni termiche dello strato termoisolante e successivamente "collassasse" e cedesse in corrispondeza dei punti critici, quali, in particolar modo appunto, le sovrapposizioni dei teli bituminosi. Inoltre la "libertà" di movimento ha fatto si che il manto fosse altresì sottoposto al fenomeno della reptazione, che ne ha così incrementato esponenzialmente le deformazioni.

Un importante ed impegnativo intervento preventivo di sistemazione dell'esistente superficie di posa costituita dalle vecchie membrane bituminose, mediante tagli, rimozioni puntuali e posa di strati funzionali di rinforzo dei punti di intervento, la rimozione di numerosi fissaggi meccanici, un idrolavaggio ad alta pressione per la rimozione dello sporco superficiale depositatosi negli anni ed, infine, il consolidamento e la stabilizzazione di tutta la vecchia stratigrafia mediante la realizzazione di un nuovo sistema di fissaggio meccanico studiato e progettato in collaborazione con SFS Intec, così da realizzarlo "su misura" per la copertura oggetto dell'intervento, sulla base dell'altezza dell'edificio, dell'orientamento, del posizionamento geografico ed, ovviamente della tipologia di struttura e di stratigrafia esistente.

La soluzione tecnologica scelta per conferire nuovamente, ed in forma definitiva, la perfetta tenuta impermeabile alla copertura ha previsto l'impiego di una membrana bituminosa elastopoliolefinica prefabbricata prodotta dalla Novaglass SpA, caratterizzata da elevatissimi standard qualitativi e da caratteristiche tecnico - meccaniche tali da consentirne l'utilizzo in monostrato.

NOVA RF 5,5 Kg BIANCO è il materiale utilizzato per la realizazione del nuovo elemento di tenuta impermeabilie e fa parte del Sistema INNOVA, ovvero un sistema di realizzazione di impianti impermeabili sviluppato dalla Novaglass SpA e che prevede l'impiego di speicifiche membrane bituminose  ad elevato contenuto tecnologico, installate secondo precise prescrizioni di posa, in osservanza ai dettami della regola d'arte e dei codici di pratica, da aziende applicatrici accreditate. Questa filiera, sommata all'esecuzione delle normali opere di manutenzione futura, affidate contrattuialmente alla stessa Curati Asfalti srl, consentirà il rilascio a favore della proprietà dell'immobile di garanzie postume estese, ovvero della durata di anni 10 + 5 + 5

Location

33088 San Daniele del Friuli
Via Aonedis,16
Italy